Salta al contenuto Salta al menu'

« Indietro

Apprendistato di I e III livello in duale: bando per promuovere il contratto

Por Fse 2014-2020. Giovanisì. Sistema duale formazione-lavoro

Apprendistato di I e III livello in duale: bando per promuovere il contratto

Proroga della scadenza: presentazione online dei progetti fino alle ore 13 del 31 gennaio 2018. Bando per ATS, costiutite o da costituire, per finanziare interventi di comunicazione, informazione e formazione rivolti agli attori del contratto di apprendistato, in favore di giovani fino a 29 anni inattivi, inoccupati, disoccupati, studenti. Aperto anche un secondo bando per il raccordo formazione-impresa nell'apprendistato

mercoledì, 15 novembre 2017 08:39
mercoledì, 31 gennaio 2018 13:00
Non specificato

 

La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 16250 del 31 ottobre 2017 ha approvato e pubblicato l'avviso pubblico Por Fse 2014.2020 per coinvolgere attivamente gli attori del sistema educativo e del mercato del lavoro interessati, a vario titolo, ad attuare l'apprendistato di I e III livello, al fine di promuovere e diffondere il contratto di apprendistato in duale (allegato A del decreto), per promuovere interventi che innalzano il livello di coinvolgimento delle imprese e delle istituzioni formative nei percorsi, e valorizzare il potenziale educatico e formatvo del lavoro, attraverso il cosiddetto "sistema duale".


Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020 ed i particolare dalle risorse stanziate sull' asse A Occupazione - attività A.2.1.3D " Misure di integrazione istruzione/formazione/lavoro, (anche impresa formativa simulata) campagne informative e servizi a supporto delle imprese, degli Organismi Formativi, delle scuole e dei soggetti del mercato del lavoro interessati a vario titolo nell'attuazione del Sistema Duale, finalizzati all'attivazione di contratti di apprendistato in duale" del programma, nonché realizzato nell'ambito del progetto Giovanisì (è aperto anche l'avviso pubblico Por Fse 2014.2020 Apprendistato di I livello: bando per sostenere il raccordo formazione-impresa)
 

Finalità. Promuovere e diffondere il contratto di apprendistato in duale, incentivando azioni di informazione, sensibilizzazione e formazione all'interno delle reti dei Poli Tecnico Professionali (PTP) presenti in Toscana. I PTP, per loro natura, costituiscono il luogo ideale per promuovere il coinvolgimento attivo delle Istituzioni Formative e delle Imprese al fine di favorire l'attivazione di contratti di apprendistato.

Destinatari del bando. I progetti possono essere presentati ed attuati da una Associazione di scopo (ATS), costituita o da costituire a finanziamento approvato, composta obbligatoriamente, a pena di esclusione, da un pool composto come di seguito specificato:
ATS ordinaria:
- un Polo tecnico professionale già costituito (il soggetto capofila dell'ATS ordinaria deve essere l'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore capofila del PTP). I PTP attualmente costituiti sono consultabili all'Allegato 6 del presente Avviso.
- almeno una Agenzia formativa accreditata.

  • Nel caso in cui a livello territoriale o di filiera produttiva, tra quelle previste ai fini della costituzione dei PTP (consultabili nell' allegato 6), non sia presente un Polo Tecnico Professionale già costituito, sono ammesse alla partecipazione ATS formate da:


ATS qualificata
- un Istituto di Istruzione secondaria superiore accreditato, avente indirizzo coerente
con la filiera produttiva in cui si colloca il progetto. (con ruolo di capofila)
- almeno una Agenzia formativa accreditata.

  • L'ATS qualificata deve prevedere l'adesione di almeno un soggetto sostenitore espressione di categorie economiche e il cui ambito di operatività sia coerente con la filiera produttiva in cui si colloca il progetto. I soggetti sostenitori non svolgono direttamente alcuna attività progettuale, limitando il proprio contributo al buon andamento del progetto.

Il bando prevede due graduatorie, l'una per ATS ordinarie e l'altra per ATS qualificate.

  • Per la realizzazione dei progetti è necessario che il soggetto attuatore di attività formative - sia il soggetto capofila sia i soggetti partner attuatori, tranne i soggetti sostenitori espressione di categorie economiche di cui alle ATS qualificate  - sia in regola con la normativa sull'accreditamento ai sensi della delibera di Giunta n. 968/2007 e s.m.i. oppure della delibera di giunta 1407/2016, a seconda della normativa vigente al momento dell'avvio delle attività formative (ovvero della stipula della convenzione).


Scadenza e presentazione domande. I progetti possono essere presentati al settore "Sistema Regionale della Formazione, Programmazione IeFP, Apprendistato e Tirocini" a partire dal 16 novembre 2017 fino alle ore 13:00 del 31 gennaio 2019 con marca da bollo (scadenza iniziale del bando: ore 13 del 15 dicembre 2017, proroga approvata con decreto 17918 del 6 dicembre 2017),

La proposta progettuale e la documentazione allegata (vedi articolo 11 del bando) devono essere trasmesse tramite l'applicazione web "Formulario di presentazione dei progetti Fse" utilizzando la Carta sanitaria elettronica – Carta Nazionale dei Servizi attivata, previa registrazione al Sistema Informativo FSE all'indirizzo web.rete.toscana.it/fse3:
a. in caso di soggetto non registrato è necessario compilare la sezione "Inserimento dati per richiesta accesso".
b. in caso di soggetto già in possesso di un'utenza Fse ma non registrato come legale rappresentante dell'ente che intende presentare la domanda, è necessario che lo stesso invii
una mail di richiesta a alessandro.vettori@regione.toscana.it, specificando codice fiscale, nome e cognome, dati dell'ente rappresentato. L'invio della mail sarà seguito da un riscontro
che attesta l'avvenuta registrazione.
In una specifica sezione dell'applicazione web sono descritte le istruzioni per ottemperare agli obblighi di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642 (marca da bollo).

  • Proposta progettuale e documentazione da allegare: devono essere inserite nell'applicazione "Formulario di presentazione dei progetti Fse" secondo le indicazioni fornite nell'allegato 3 del bando.
  • Tutti i documenti allegati devono essere in formato pdf e sottoscritti con firma autografa su carta, in forma estesa e leggibile, e non soggetta ad autenticazione.

Beneficiari finali degli interventi. Sono i giovani fino a 29 anni inattivi, inoccupati, disoccupati, studenti.
Le attività incentivate dal bando devono prevedere il coinvolgimento di:

  • famiglie del gruppo target individuato
  • istituzioni formative (Istituti di istruzione secondaria - superiore e Agenzie formative),
  • datori di lavoro
  • consulenti del lavoro
  • parti sociali
  • operatori dei Servizi per l'Impiego.


Interventi ammissibili. Le attività finanziabili dal bando, a titolo esemplificativo e non esaustivo, possono consistere in campagne di comunicazione, eventi informativi, eventi formativi rivolti ai soggetti coinvolti nel contratto di apprendistato per il matching giovane-impresa-istituzione formativa e la co-progettazione del percorso in apprendistato, eventi formativi rivolti ai tutor formativi.
Ogni progetto deve prevedere almeno le seguenti attività (contenuti minimi richiesti):

A. almeno n. 3 campagne di comunicazione differenziate e rivolte a: 1) giovani fino a 29 anni - inattivi, inoccupati, disoccupati, studenti - in qualità di potenziali apprendisti, 2) Datori di
lavoro, 3) Istituzioni Formative

B. almeno n. 3 eventi informativi volti alla sensibilizzazione sull'importanza del percorso di apprendistato e più in generale delle esperienze di alternanza per gli studenti, al fine di
divulgare i vantaggi del modello di apprendimento duale

C. almeno n. 2 eventi formativi per il supporto alla progettazione di piani personalizzati rivolti ai
soggetti coinvolti nella gestione dei contratti di apprendistato per supportare la progettazione di piani personalizzati, l'adozione di nuove e innovative pratiche di progettazione formativa in relazione ai percorsi di apprendistato, in termini di personalizzazione e interconnessione tra la componente teorica e tecnico-pratica.

D. almeno n. 3 eventi formativi rivolti ai tutor
 

Dotazione finanziaria. Il bando ha un budget finanziario di 1 milione e 500 mila euro, ripartito in

  • 1.125.000 euro per progetti presentati da PTP già costituiti
  • 375.000 euro per progetti presentati da ATS qualificate.


Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda-progetto, consultare integralmente il testo del bando e i suoi 7 allegati (fil .pdf)
Gli allegati disponibili in file editabile .odt o .xls:


Per saperne di più scrivere a apprendistato@regione.toscana.it
oppure contattare numnero verde Giovanisì 800 098 719
 

Anna Luisa Freschi

Regione Toscana

Ultima modifica: 07/12/2017 17:15:20 - Id: 14849249
  • Condividi
  • Condividi