Salta al contenuto Salta al menu'

Zootecnia

In Primo Piano

Aiuti per l'acquisto di riproduttori

Con il presente intervento la Regione Toscana sostiene la competitività delle aziende zootecniche toscane attraverso il sostegno al miglioramento genetico degli allevamenti, nello specifico...

Proroga scadenza bando Sostegno alle attività di promozione delle PMI che producono formaggio "Pecorino Toscano DOP" o "Pecorino delle Balze Volterrane DOP"

Contributo in conto capitale, per l'attuazione, all'interno del mercato dell'Unione Europea e internazionale, di attività di promozione che possano contribuire ad accrescerne lo...

Aiuti per le "sentinelle" blu tongue

Emanato il decreto per il sostegno in regime “de minimis” per le “sentinelle” blu tongue. Le domande dal 4 aprile al 14 giugno sul sistema ARTEA con ID 331

Aiuti per lo smaltimento carcasse

Emanato il decreto per il sostegno allo smaltimento carcasse di capi morti in azienda nelle annualità 2017 e 2018. Le domande dal 4 aprile al 20 maggio sul sistema ARTEA con ID 332

Interventi per 2 milioni di euro per il rilancio del settore zootecnico con particolare riguardo al comparto ovicaprino da latte

La Giunta regionale con la delibera n. 93 del 28/01/2019 ha approvato una serie di interventi per il rilancio del settore zootecnico, con priorità per il comparto ovicaprino da latte, assegnando a...

Le regole per la riproduzione animale

Online l'aggiornamento 2019 delle stazioni di monta equina naturale e delle stazioni d'inseminazione artificiale equina operanti sul territorio regionale. La normativa di...
« Indietro

Apicoltura, contributi 2019 per razionalizzare la transumanza

OCM miele. Regolamento UE 1308/2013, Programma nazionale triennale per l'apicoltura

Apicoltura, contributi 2019 per razionalizzare la transumanza

Bando rivolto ad apicoltori con partita IVA che praticano nomadismo. Domande di contributo online su www.artea.toscana.it, entro le ore 13 del 18 dicembre 2018

mercoledì, 14 novembre 2018 08:43
martedì, 18 dicembre 2018 13:00
Non specificato


La Regione Toscana, con decreto dirigenziale n. 17371 del 5 novembre 2018,  in attuazione del  Reg. (UE) n. 1308/2013 e dell' art. 5 del decreto MiPAAF 25 marzo 2016, n. 2173 - allegato I, tenuto conto delle risorse per l'annualità 2018-2019 destinate alla Regione Toscana dal decreto direttoriale del Ministero delle Politiche agricole, agroalimentari e forestali n. 3759/2018, nonché  in attuazione delle "Misure dirette a migliorare la produzione e la commercializzazione del miele per il triennio 2017-2019. Campagna 2018-2019" approvate con delibera di Giunta regionale n. 799 del 16.07.2018, ha pubblicato  il bando che attua la misura C "Razionalizzazione della transumanza" Annualità 2019 (allegato A del decreto 17371/2018).
 

Finalità: Il bando punta a contribuire a razionalizzare la pratica del nomadismo, diminuendone i costi e migliorando la qualità del miele prodotto. La misura C Razionalizzazione della transumanza, è attuata attraverso i seguenti interventi:
c.2 Acquisto attrezzature per l'esercizio del nomadismo, come segue:
(c2.1) Acquisto arnie;
(c2.2) Acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l'esercizio del nomadismo;
(c2.3) Acquisto autocarri per l'esercizio del nomadismo.

Richiedenti / beneficiari. Sono  ammessi  a  presentare  domanda  gli  apicoltori,  detentori  di  partita  IVA,  che  praticano  il nomadismo  e  ne  abbiano  dato  comunicazione  all'Azienda  USL  dove  lo  stesso  apicoltore  ha  la residenza  o  dove  ha  sede  legale  l'impresa  apistica secondo  quanto  disposto  dalla  normativa  in materia  di  anagrafe  apistica  di  cui  al  decreto del Ministero della Salute 11  agosto  2014  "Approvazione  del  manuale operativo per la gestione dell'anagrafe apistica nazionale in attuazione dell'articolo 5 del decreto 4 dicembre  2009  recante:  "Disposizioni  per  l'anagrafe  apistica  nazionale" ,e agli  articoli e  8  della  legge regionale n. 49/2018 "Disposizioni per lo svolgimento dell'apicoltura e per al tutela delle api. Modifiche alla l.r. 21/2009" .  

  • Possono  presentare  domanda  anche  a  coloro  che  non  detengono  alveari  (nuovo  apicoltore  e  già  in attività con denuncia a zero), comunque possessori di partita  Iva, con obbligo di svolgere l'attività apistica almeno per cinque anni, con possibilità di controlli ex post nei tre anni successivi la data di pagamento del contributo


Scadenza e presentazione domanda. Le domande di contributo sono aperte dal giorno successivo alla pubblicazione del Burt del  bando, ossia dal 15 novembre 2018 fino alle ore 13.00 del giorno 18 dicembre 2018. La domanda di contributo può essere presentata impiegando esclusivamente, mediante procedura informatizzata, la modulistica disponibile sulla piattaforma gestionale dell'Anagrafe Regionale delle aziende agricole gestita da Artea e raggiungibile dal sito www.artea.toscana.it.
 

Interventi finanziabili. Gli interventi finanziabili con il presente bando sono:

  • (c2.1) Acquisto arnie;
  • (c2.2) acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l'esercizio del nomadismo;
  • (c2.3) acquisto autocarri per l'esercizio del nomadismo

Spese ammissibili. Voci  di  spesa  ammissibili  e  relativi  costi  massimali  unitari  ammissibili  per  tipologia d'intervento. Per  ciascuna  tipologia  d'intervento  sono  ammesse le seguenti  voci  di  spesa  con  i  relativi  costi massimali unitari:


In caso di domanda relativa all'acquisto delle seguenti attrezzature:

c.2.2.: Carriole motorizzate per trasporto arnie

  • Muletto per movimentazione arnie
  • Gru per autocarri
  • Carrello per trasporto e spostamento arnie
  • c.2.3 Autocarri con portata a pieno carico superiore ai 35 quintali

il  richiedente deve essere in  possesso  di  almeno  25  alveari  risultanti  dalla  registrazione  nella banca dati apistica di cui al decreto Ministero della Salute 11 agosto 2014 "Approvazione del manuale operativo
per la gestione dell'anagrafe apistica nazionale"


Tipo di agevolazione, Contributi. Le percentuali di contributo erogabile per tipologia d'intervento sono le seguenti

Le attrezzature, acquistate, oggetto della domanda di contributo, dovranno essere presenti nel luogo
indicato  nella  domanda  iniziale  fino  al  momento  dell'accertamento  finale  da  parte  del  Settore regionale territoriale competente.  

Soglie minima e massima di contributo ammissibile / erogabile per beneficiario.

  • Il  contributo  massimo  ammissibile / erogabile  per  beneficiario  non  può  essere  superiore  a  12.000 euro
  • Non sono ammesse domande per un importo minimo di contributo concedibile inferiore a  3.000 euro.

    Anche  in  sede  di  accertamento  finale  deve  essere  confermato  un  importo  del contributo  concedibile  pari  ad  almeno  3.000 euro  pena  la  decadenza  della  domanda  di contributo
     

Dotazione finanziaria: l'importo complessivo dei fondi messo a disposizione con il presente bando è pari a 170.000 euro.

Graduatoria. La graduatoria, unica a livello regionale, è definita in maniera automatica sulla base dei criteri di selezione, previsti dal bando al paragrafo 5.1, indicati nella domanda di contributo.

E' stato certificato il  DD 2191 del 20/02/2019, con il quale si approva la graduatoria riferita alla Misura C della Campagna  2018-2019, riferita al Regolamento UE .

Graduatoria (Allegato A)

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 04/03/2019 08:47:27 - Id: 15825776
  • Condividi
  • Condividi