Salta al contenuto Salta al menu'

Difesa del suolo

In Primo Piano

Documento Operativo per la Difesa del Suolo

Atto di programmazione per gli interventi di mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico

Studi e banche dati sulla difesa del suolo

Studi e dati relativi alla prevenzione del rischio idrogeologico e idraulico

Modulistica per la tutela delle opere idrauliche e la gestione delle risorse idriche e della costa

Autorizzazioni idrauliche , concessioni acque pubbliche e aree del demanio fluviale, invasi e sedimenti marini

Emergenza Livorno

Ufficio del Commissario

Difesa del suolo, la mappa interattiva

Mappa interattiva degli interventi per la riduzione del rischio idraulico e idrogeologico

Interventi di difesa del suolo

Lavori di messa in sicurezza idraulica, regimazione e manutenzione dei corsi d'acqua

Alluvione Novembre 2012

Alluvione Novembre 2012

I nubifragi che tra il 10 e il 12 novembre hanno interessato le province di Massa - Carrara, Lucca, Grosseto, Arezzo, Siena, Pisa e Pistoia, hanno provocato la formazione di eventi di piena significativi sui corsi d'acqua più importanti e sul reticolo minore oltre a fenomeni di frana molto diffusi, causando, oltre ai drammi delle morti, gravi disagi alla popolazione e danni al sistema delle infrastrutture pubbliche.

Per consentire l'attuazione degli interventi urgenti e indifferibili finalizzati al ripristino e alla messa in sicurezza idrogeologica, è stata approvata la legge regionale 26 novembre 2012, n. 66 (Interventi indifferibili e urgenti per fronteggiare le conseguenze degli eventi alluvionali del novembre 2012 in Toscana. Modifiche alla l.r. 66/2011).

La legge prevedeva che il Presidente della Giunta Regionale approvasse il Piano straordinario degli interventi urgenti e indifferibili, atto che è stato adottato con DPGR n. 201 del 27 novembre 2012.

Il Piano contiene sia l'elenco degli interventi avviati dagli enti competenti nell'immediatezza dell'evento sia quelli già previsti in passato. Nel loro complesso costituiscono l'elemento essenziale per il raggiungimento del livello minimo di sicurezza dei territori interessati dagli eventi in oggetto.

Alla realizzazione degli interventi sono destinati 100 milioni di euro.


Ultima modifica: 05/02/2015 14:49:38 - Id: 248642
  • Condividi
  • Condividi