Salta al contenuto Salta al menu'

Agroalimentare

In Primo Piano

Fiera internazionale ANUGA 2017: adesioni alla collettiva fino al 28 aprile

Raccolta delle manifestazioni di interesse per la collettiva di Regione Toscana fino al 28 aprile

Promozione economica settore agricolo e agroalimentare: gli eventi 2017

Le produzioni agroalimentari toscane d'eccellenza al centro dell'attivià promozionale della Regione

Pacchetto igiene

La filiera per la sicurezza dai campi alla tavola. Ecco cosa implica per l'intera catena alimentare, sulla base delle normative europee

Mercato interno, Commissione UE contro le pratiche sleali nella filiera alimentare

Il 15 luglio la Commissione europea ha adottato una comunicazione che invita gli Stati membri ad adottare misure di protezione dei piccoli produttori e dettaglianti di prodotti...
« Indietro

Agroalimentare Toscana sud, manifestazioni d'interesse delle imprese ad un contratto di distretto

Agroalimentare Toscana sud, manifestazioni d'interesse delle imprese ad un contratto di distretto

Bando del Mipaaf per contributi in conto capitale e finanziamenti agevolati per investimenti di sviluppo del settore agroalimentare e agroindustriale della Toscana del Sud. Invio manifestazione di interesse (domanda e scheda-progetto preliminari) a proporre al Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf) la sottoscrizione di contratto di distretto, a Regione Toscana entro il 16 ottobre 2017

mercoledì, 23 agosto 2017 09:30
lunedì, 16 ottobre 2017 23:59
Non specificato


Con l'approvazione della delibera CIPE 1 maggio 2016 "Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca, legge n.296/2006 (FRI); assegnazione di risorse per il finanziamento agevolato dei contratti di filiera e di distretto, e con il decreto Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali del 3 agosto 2016 "Condizioni Economiche e modalità di concessione dei finanziamenti agevolati per i contratti di filiera e di distretto", il Governo ha ritenuto opportuno dare impulso e sostegno a progettualità di sviluppo negoziato. La Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 10227 dell'11 luglio 2017 (Burt n. 34 parte III del 23 aqosto 2017) ha approvato e pubblicato l'avviso pubblico, riservato alle imprese della trasformazione e della commercializzazione del settore agroalimentare e agroindustriale localizzate nell'area sud della Toscana, per manifestazioni di interesse a partecipare alla procedura per presentare al Mipaaf un Contratto di distreto per lo sviluppo del settore agroalimentare e agroindustriale della Toscana del Sud. L'obiettivo della Regione è raccogliere e selezionare le progettualità preliminari di un congruo numero di imprese in un tempo ragionevole, per favorire l'attivazione delle procedure per la sottoscrizione di un Contratto di distretto col Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, a partire dal prossimo autunno.


Finalità. L'avviso della Regione punta a raccogliere e selezionare manifestazioni di interesse per realizzare investimenti da parte delle imprese del settore agroalimentare e agroindustriale, nel territorio del sud della Toscana, atti a valorizzare le produzioni agricole primarie attraverso la loro trasformazione, creando così un aumento del valore aggiunto per gli agricoltori, anche con l'obiettivo di favorire processi di riorganizzazione dei rapporti tra differenti soggetti operanti nel territorio distrettuale e limitrofi, stimolando così la creazione di migliori relazioni di mercato e garantire ricadute positive sulla produzione agricola. Attravreso la procedura di manifestazione di interesse (candidatura) la Regione raccoglie le disponibilità di imprese del settore agro-alimentare e agro-industriale della trasformazione e della commercializzazione, di cui ai comparti Zootecnico, Cerealicolo, Orto-Frutticolo e Florovivaismo, Olivicolo, Acquacoltura, Lattiero Caseario, a realizzare investimenti all'interno delle aree distrettuali e territori limitrofi, sulla base delle indirizzi della Giunta regionale previsti nella delibera di Giunta n.531 del 30 maggio 2016.

Destinatari.  Sono ammesse a presentare proposte progettuali le imprese del settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli siano queste PMI, secondo la definizione del punto 35 (13), o grandi imprese, ai sensi del punto 35 (14) degli orientamenti dell'Unione Europea per gli Aiuti di Stato nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali 2014-2020 e del decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, n.1192, del 08 gennaio 2016
L'avviso della Regione Toscana a presentare le manifestazioni di interesse è rivolto a imprese operative nell'ambito delle filiere zootecnica, cerealicola, ortofrutticola e florovivaistica, olivicola, lattiero casearia e dell'acquacoltura che devono programmare investimenti  di entità non inferiore ai 500mila euro.

Scadenza e presentazione. Le manifestazioni d'interesse / candidature, complete delle schede progettuali / studio di fattibilità, devono pervenire agli uffici regionali entro e non oltre il 16 ottobre 2017. La manifestazione d'interesse, debitamente sottoscritta dal rappresentante legale dell'impresa, deve pervenire a mezzo posta elettronica certificata (pec), indirizzata alla Regione Toscana all'indirizzo: regionetoscana@postacert.toscana.it, inserendo nell'oggetto della mail il seguente testo: "Settore Gestione della Programmazione Leader - Attività gestionale sul livello territoriale di Siena e Grosseto - Inoltro manifestazione d'interesse per la presentazione al Mipaaf di un "CONTRATTO DI DISTRETTO" per lo sviluppo del settore agroalimentare e agroindustriale della Toscana del Sud.

La progettualità, il cui livello di dettaglio si ritiene sufficiente qualora riconducibile a progetto preliminare e/o studio di fattibilità, deve indicare il tipo di investimento, l'ubicazione dell'area dove si andrà a realizzare, l'importo complessivo da sostenere, gli accordi con i produttori di base ubicati nelle aree distrettuali o limitrofe, così come definite dalla Regione Toscana con  delibera di Giunta n.531 del 30 maggio 2016.
Sulla base di quanto disposto all'articolo 3 del decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dell'8 gennaio 2016 il Contratto di Distretto può prevedere

  • investimenti complessivi fino ad un massimo di spesa ammissibile di euro 50 milioni mentre l'investimento minimo, per singolo progetto, si determina in euro 500 mila.
     
  • L'invio della candidatura è a totale ed esclusivo rischio del mittente e rimane esclusa ogni responsabilità dell'Amministrazione ove per disguidi postali o di altra natura, ovvero, per qualsiasi motivo, l'istanza non pervenga entro il termine di scadenza all'indirizzo di destinazione.
  • In ogni caso la candidatura deve essere redatta secondo il format Manifestazione di interesse (file editabile) predisposto dalla Regione Toscana (allegato A del bando).
  • Il trattamento dei dati inviati dai soggetti interessati si svolge in conformità alle disposizioni contenute nel decreto legislativo n. 196/2003 per finalità unicamente connesse alla presente procedura.

Avviso pubblico Mipaaf "Contratti di filiera e di distretto" 10 agosto 2017. I contributi / agevolazioni – come riportato sull'avviso ministeriale pubblicato lo scorso 10 agostop 2017 e già disponibile sul sito del Mipaaf (normativa e avviso n. 60690 Mipaaf del 10 agosto 2017 >>> Contratti di filiera e di distretto 2015-2020) sono rivolti a:

  • imprese, reti di imprese
  • organizzazioni di produttori agricoli
  • rappresentanze di distretti rurali e agro-alimentari

Agevoleranno programmi con un ammontare delle spese ammissibili compreso tra 4 milioni e 50 milioni di euro, aventi ad oggetto:

  • investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria
  • investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli e per la commercializzazione di prodotti agricoli
  • investimenti concernenti la trasformazione di prodotti agricoli in prodotti non agricoli
  • costi per la partecipazione dei produttori di prodotti agricoli ai regimi di qualità e misure promozionali a favore dei prodotti agricoli
  • progetti di ricerca e sviluppo nel settore agricolo.


Tipo di agevolazione. Le agevolazioni Mipaaf concedibili sono articolate nella forma di contributo in conto capitale e di finanziamento agevolato, tenuto conto della localizzazione, della tipologia di interventi e della dimensione dell'impresa.

Interventi ammissibili. Gli investimenti devono essere coerenti con gli obiettivi previsti dal Programma di Sviluppo Rurale della Toscana 2014/2020, dalla Decisione della Commissione Europea C(2015)9742 final del 6 gennaio 2016 con rettifica del  15 marzo 2017, e con gli scopi che il Contratto di Distretto si propone di realizzare, quali la valorizzazione delle produzioni Toscane di alta qualità con una logica di sviluppo sostenibile.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la candidatura consultare integralmente

Per saperne di più contattare i referenti dell'avviso pubblico:
telefono 055 4386572  - fabio.fabbri@regione.toscana.it
telefono 055 4386575 -  claudio.galli@regione.toscana.it


Anna Luisa Freschi

 

Regione Toscana

Ultima modifica: 01/09/2017 16:00:59 - Id: 14615100