Salta al contenuto Salta al menu'

Guida incentivi

In Primo Piano

Imprese, bandi aperti e agevolazioni

Nuovi bandi in vari settori per start up giovanili e micro, piccole e medie imprese per innovazione, credito, servizi avanzati e qualificati, ecc.

La nuova edizione della Guida di orientamento agli incentivi per le imprese

Pubblicata la 37° edizione pdf della Guida, aggiornata al 10 maggio 2016 E' uscita la 37° edizione della Guida di orientamento agli incentivi per le imprese aggiornata...

Agevolazioni fiscali per sostenere cultura e paesaggio in Toscana

Agevolazioni fiscali per sostenere cultura e paesaggio in Toscana

Agevolazioni Irap per privati e imprese. Prorogata al 31 dicembre 2015 la scadenza delle donazioni con l'invio di relativa documentazione

giovedì, 31 dicembre 2015 23:59
Non specificato

La legge regionale n. 45/2012 prevede agevolazioni fiscali per le imprese ed i liberi professionisti che contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio in Toscana attraverso una donazione ad enti pubblici o privati senza scopo di lucro.

Qual è il vantaggio fiscale per l'impresa?
L'agevolazione consiste in un credito d'imposta sull'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) pari al 20 per cento dell'erogazione liberale.

A quali imprese è destinata l'agevolazione fiscale? (art. 2 legge regionale n. 45/2012 "Agevolazioni fiscali per favorire, sostenere e valorizzare la cultura ed il paesaggio in Toscana")
L'agevolazione è destinata a:

a) le società e gli enti di cui all'articolo 87, comma 1, lettere a) e b), del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917;

b) le società in nome collettivo e in accomandita semplice e quelle ad esse equiparate a norma dell'articolo 5, comma 3, del predetto testo unico, nonché le persone fisiche esercenti attività commerciali di cui all'articolo 51 del medesimo testo unico;

c) le persone fisiche, le società semplici e quelle ad esse equiparate a norma dell'articolo 5, comma 3, del predetto testo unico esercenti arti e professioni di cui all'articolo 49, comma 1, del medesimo testo unico;

con sede legale o con una stabile organizzazione in Toscana, individuate ai sensi dell'articolo 58, comma terzo, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600 (Disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi).

Sono escluse:

a) le imprese in difficoltà economica;
b) le banche;
c) le fondazioni bancarie;
d) le compagnie e le imprese di assicurazione.

L'importo minimo della donazione è fissato in euro 1.000,00.


Quali requisiti devono avere i beneficiari della liberalità? (art. 3 L.R. 45/2012)
I beneficiari devono essere Enti pubblici o enti privati senza scopo di lucro in possesso dei seguenti requisiti:

a) con sede legale o con una stabile organizzazione operativa in Toscana
b) con indicazione nello statuto o nell'atto costitutivo delle finalità della promozione, organizzazione e gestione di attività culturali o della valorizzazione del patrimonio culturale o del paesaggio.

Ci sono vincoli all'utilizzo della donazione?
Le donazioni a favore della cultura devono essere utilizzate per la realizzazione di progetti coerenti con le linee d'azione previste dal Piano regionale della Cultura in vigore (Deliberazione del Consiglio Regionale n. 55 dell'11 luglio 2012), oppure per interventi di conservazione del paesaggio o per la diffusione della cultura del paesaggio.


Come funziona la normativa e quali sono le scadenze?

  • Le imprese/privati insieme al beneficiario della donazione possono presentare la richiesta alla Regione Toscana di riconoscimento dell'agevolazione fiscale;

  • La Regione, entro 30 giorni, risponde all'istanza dopo aver verificato il possesso dei requisiti richiesti dalla Legge e la disponibilità di bilancio per il riconoscimento dell'agevolazione;

  • L'impresa/privato ha tempo fino al 31 dicembre 2015 per erogare l'importo dichiarato al beneficiario ed inviare la documentazione comprovante l'avvenuto bonifico;

  • Entro il 15 marzo 2016 la Regione approva con decreto l'elenco dei donatori e dei beneficiari, che sarà trasmesso all'Agenzia delle Entrate.

Documenti:

Legge regionale n. 45 del 2012 (pdf)

Regolamento di Attuazione n. 11/R del 28 febbraio 2014 (pdf)

Modulistica per la richiesta di agevolazione fiscale:


Piano della Cultura 2012-2015


Per informazioni:
Regione Toscana

Politiche fiscali
Giovanni Morandini
Settore Politiche fiscali e finanza locale
Tel. 055 4383462
giovanni.morandini@regione.toscana.it

Cultura
Massimo De Benetti
Area di Coordinamento Cultura
Tel. 055 4382612
massimo.debenetti@regione.toscana.it

Paesaggio
Silvia Roncuzzi
Settore Tutela, riqualificazione e valorizzazione del Paesaggio
Tel. 055 4383613 / 331 6983077
silvia.roncuzzi@regione.toscana.it

Scarica la presentazione dell'icontro informativo (pdf 7234 kb) del 12 maggio 2014.

Regione Toscana

Ultima modifica: 16/03/2016 11:09:44 - Id: 11672988
  • Condividi
  • Condividi